You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.
Produzioni anno 2019

Zoé- appunti sulla nuda vita


Vedere un corpo significa non afferrarlo in una “visione”[...] 

Zoé - appunti sulla nuda vita è uno spettacolo che nasce all’interno del progetto Genealogia. Il suo processo consiste nella costruzione di un alfabeto di segni che possano divenire linguaggio coreografico. Una ricerca dalla natura installativa, come si evince anche nei lavori precedenti di Luna Cenere, a cui si aggiunge il carattere relazionale di un gruppo che si fa espressione e luogo, paesaggio in trasformazione e migrazione. Proseguendo nella sua ricerca su un corpo che giace nella condizione di nudità Luna ne fa emergere il potenziale metafisico, animale e sociale. 

Zoé - appunti sulla nuda vita è la costruzione di uno spazio in cui una piccola comunità di corpi è riportata al grado zero della vita. Uno spazio di ‘riflessione’ sul corpo e sull’esistenza che nella sua nudità si offre allo sguardo, umana, animale, spersonalizzata, acefala. Cosa è la ‘riflessione’ se non anche una proiezione dell’osservatore sul corpo che esprime se stesso? La coreografia è una scrittura sui corpi e dei corpi che in questo caso diventa declinazione delle forme e significati della loro nuda vita. Questi “appunti” sono quindi la trattazione di un tema che la memoria collettiva e le coscienze dell’oggi sono chiamati a interpretare. Emergono domande di tipo politico, sociale, culturale strettamente legate al tema del corpo contemporaneo, alle quali il processo non ha il compito di rispondere. L’arte deve invece toccare e turbare. 

Un atto di umanità di una comunità che si interroga su se stessa nel momento in cui agisce, si muove insieme e si sostiene nella ricerca di gesti essenziali con un ritmo condiviso che la rende in grado di pensare se stessa come un unico organismo generatore, in rapporto osmotico con la natura circostante. Un affermazione di esistenza che trova nell'arte performativa il luogo massimo di espressione. 

  

CREDITI:

Coreografia: Luna Cenere

Interpreti: Luna Cenere, Lucas Delfino, Daria Menichetti, Ilaria Quaglia, Davide Tagliavini 

Disegno Luci: Gianni Staropoli 

Musiche: Gerard Valverde Ros, Mika Vahino 

Management & Distribuzione: Domenico Garofalo 

Produzione Compagnia Körper | Festival Oriente Occidente 

In collaborazione con AMAT e Civitanova Danza per “Civitanova Casa della Danza” 

Con il supporto di L’Arboreto - Teatro Dimora di Mondaino eTeatro Petrella di Longiano, Associazione Armunia/Festival Inequilibrio, Compagnia Virgilio Sieni e Les Brigittines - Playhouse for Movement 

Inserito nel progetto ResiDance XL 2018 – luoghi e progetti residenza per creazioni coreografiche, azione della Rete Anticorpi XL – Network Giovane Danza d’autore, coordinata da l’Arboreto – Teatro Dimora di Mondaino